top of page

Attrice, doppiatrice e voice over artist

Il mio backgroud

Una passione per le fiabe e i film in bianco e nero.

Quando ho iniziato a lavorare nel settore, leggere e guardare film si sposava perfettamente con il doppiaggio e ho avuto la fortuna di imparare da uno dei più grandi direttori di doppiaggio. Mario Maldesi è stato il mio mentore e faccio tesoro di tutti gli insegnamenti che mi ha impartito dirigendo le sessioni di doppiaggio cinematografico. Ho lavorato per lui come assistente alla direzione per imparare il mestiere, finché non decise che ero pronta a doppiare. Il mio primo film, anzi la mia prima battuta è stata, Soldato la neve è calda, soldato il ghiaccio è tiepido in "Dreams", di Akiro Kurosawa.

Sono nata in Libia, a Bengasi per la precisione, un luogo pieno di sole, di pietre gialle e fiori variopinti; la storia della mia famiglia mi interessa moltissimo, e ho scritto e messo in scena un monologo "The Godmother's Legacy" ovvero "Il retaggio della madrina".

Ho recitato in numerosi cortometraggi, video aziendali e spot pubblicitari. In anni più recenti, mentre crescevo due gemelle, che ora hanno 11 anni, ho scritto e prodotto alcuni cortometraggi, due dei quali ho presentato a dei festival e che hanno ricevuto dei riconoscimenti - maggiori informazioni su questo nei link in questa pagina.

Mi piace anche sostenere altri artisti e registi; ho registrato le poesie di Lavinia Capogna, che potete trovare nei relativi link; una collaborazione iniziata oltre 20 anni fa, quando doppiai nel suo film "La lampada di Wood". Lavinia è ormai colpita da una malattia di lunga durata e questo per lei è un modo per pubblicare le sue poesie e i suoi saggi e comunicare con il mondo.

 

Poster del cortometraggio "Bubble". Foto di Lisa Genovese e Nina Koenig.

Da una semplice idea basata su un evento reale, ho scritto e prodotto questo piccolo cortometraggio che è stato ben accolto da alcuni festival cinematografici.

Ha vinto il premio per il miglior montaggio agli MP Film Awards e al Red Wood Film Festival.

Ha vinto il premio come miglior film al DMOFF e

ha ricevuto una menzione speciale ai Funny Women Awards.

Locandina del cortometraggio "Blue Dress". Una donna seduta a una toletta e un uomo in piedi dietro di lei.
Locandina del cortometraggio "Il grembo della mamma". Un disegno a matita gialla con una donna e un bambino.

Il ventre della madre è un cortometraggio che ho realizzato con mia sorella durante il Covid nella nostra casa di famiglia a Roma. Questo poster era un dipinto di un amico di famiglia, l'artista e restauratore Fausto Curti.

Questo è il primo cortometraggio che ho scritto e prodotto. È stato diretto da Doug Duncan e i co-protagonisti erano Antonio Mancino e Stelianour Sani.

Non ho promosso molto questo cortometraggio, più che altro per inesperienza, ma quando l'ho fatto ha vinto la migliore sceneggiatura agli MP Film Awards.

La copertina dell'audiolibro "La ragazza di Venezia".
The audiobook cover of "La ragazza di Bologna".

Questi sono due dei miei audiolibri disponibili su Audible.

Locandina del monologo teatrale “L'eredità della madrina”, Una donna che cammina a piedi nudi nel deserto al tramonto.

The Godmother's Legacy è un monologo che ho eseguito in vari palcoscenici a Londra. È basato sulla storia della mia famiglia, e di mia madre in particolare.

Poster del cortometraggio "Awake". L'immagine in bianco e nero di una donna con gli occhi chiusi.

Questo è un cortometraggio sul lockdown che ho scritto e realizzato in due ore. Si basa su un biglietto d'auguri che ho trovato guardando alcuni diari e documenti che avevo messo da parte per molti anni. Sono molto legata a questo cortometraggio, ed è stato proiettato al Films In Isolation su Youtube.

Artistic Collaborations

Collaboro con la scrittrice/poeta/regista Lavinia Capogna e registro le sue poesie e altri scritti.

Questo è un estratto da Il ragazzo senza nome, romanzo di Lavinia Capogna.

La lampada di Wood, un fillm di Lavinia Capogna, dove ho doppiato il ruolo di Sophie Renoir.

Registro anche poesie per L'isola della poesia, puoi scoprire di più su questo link.

Vieni, di Saffo e  Se non avessi visto il sole di Emily Dickinson

bottom of page